Skip to main content

Che obiettivo ti poni nella vita? Un 50mm, direi

| Cristian Costantin | Blog

Ecco, il solo corpo macchina non basta per capire qual è il proprio metodo. Bisogna anche considerare quale obiettivo è più utile al nostro scopo, al nostro stile. 

Capirlo? Provarne tanti. Il mio? Non lo so, probabilmente di primo acchito risponderei dicendo il Sigma 50mm f1.4 Art. Perché? Perché mi restituisce delle immagini strepitose. La bellezza di questa lente penso sia innegabile. Certo, non è perfetta perché è pesante e spesso mi da delle aberrazioni cromatiche davvero fastidiose ma i lati positivi sono dannatamente belli, portandola quindi sul gradino più alto del podio del mio parco ottico (anche perché ne ho tre di lenti, quindi in ogni caso sarebbe sul podio).

Al secondo posto metto quel mattacchione del tuttofare, il Tamron 28-75 f2.8. Anche se “plasticoso”, questo gioiellino mi permette di lavorare, soprattutto durante i matrimoni, senza pensieri. Le focali coperte ti mettono in “sicurezza” durante il servizio, fa davvero bene il suo lavoro. Anche se, appena avrò l’occasione, lo sostituirò con il Sigma 24-70 f2.8 Art per una maggiore qualità dell’immagine.

Medaglia di bronzo per il Sigma 16mm f1.4. Al terzo posto solo per il fatto che più di tanto non lo uso, ma averlo in zaino può essere davvero utile (e anche perché è per sensori aps-c, non per full frame come la Sony a7III. Ma anche qui, appena avrò l’opportunità, lo sostituirò con uno più adatto)

E niente, solo ora mi accorgo che se vado a sostituire il Tamron, avrò tutto Sigma. Ma obiettivi Sony? Bellissimi, gran qualità ma a prezzi davvero esagerati….per il momento.

Visite 271